Castello della Paneretta
Nome

Castello della Paneretta

Uvaggio
Sangiovese 90%, Canaiolo 10%
Share

Il Chianti Classico Castello della Paneretta ha nel suo DNA storie di viti e di vino che datano indietro fino al 1500: in quell'epoca, infatti, si cominciò a produrre l'antenato del Chianti Classico, all'interno di questo fortino dal grande fascino architettonico, costruito intorno ad una torre d'avvistamento Ghibellina, su una dorsale boschiva che divide la Val d'Elsa dalla Val di Pesa.

Dei trecento ettari di proprietà, prettamente coperti da bosco, solo venti sono dedicati alla vigna, con suoli estremamente differenziati tra uno strato e l'altro all'interno di poche centinaia di metri. La scelta d'utilizzo di basse densità d'impianto e l'impiego esclusivo di Sangiovese e Canaiolo esaltano la territorialità della cantina, che ha resistito nel tempo alla pressochè generale ristrutturazione dei vigneti in Toscana.

Il Chianti del Castello della Paneretta interpreta alla perfezione questo stile tradizionale e minimalista, ponendosi come brillante esempio di classicità: invecchiato nelle grandi botti di rovere da 30 hl e successivamente levigato in barriques, è ampio nel bouquet aromatico, con potenti sensazioni di liquirizia, amarena, rosa rossa. Risponde a questa ricchezza di profumi una spiccata mineralità, derivata dai terreni a matrice calcarea, e un delicato tannino, in grado di produrre sensazioni soffici e vellutate.